33

David di Donatello 2018 – Vince Ammore e Malavita dei Manetti Bros., il miglior regista è Jonas Carpignano

Si è da poco conclusa la serata dei David di Donatello 2018. Trionfo per Ammore e Malavita dei Manetti Bros, film musical napoletano che si è aggiudicato anche altri 4 David, tra cui quello per la Miglior Attrice Non Protagonista a Claudia Gerini. Il prestigioso riconoscimento per la Miglior Regia va invece a Jonas Carpignano per A Ciambra.

Jonas Carpignano

Jonas Carpignano

Grandi standing ovation per i Migliori Attori, entrambi veterani: il Non Protagonista Giuliano Montaldo (88 anni ed entusiasmo da vendere!) per Tutto Quello Che Vuoi e Renato Carpentieri (commosso) Protagonista de La Tenerezza. Serata dedicata alle donne (bellissima l’apertura di Paola Cortellesi), grandi riconoscimenti per Jasmine Trinca, Miglior Attrice per Fortunata, e per Susanna Nicchiarelli, regista-sceneggiatrice di Nico, 1988.

Giuliano Montaldo premiato da Stefania Sandrelli

Giuliano Montaldo premiato da Stefania Sandrelli

Spazio poi ai David Speciali a Stefania Sandrelli e ad una frizzante (e canterina) Diane Keaton. Il David alla Carriera è invece stato consegnato al grandissimo Steven Spielberg, protagonista di un lungo discorso, riconoscente al cinema italiano (bellissimo l’aneddoto su Federico Fellini) e incitante verso i giovani registi. Spielberg ha premiato il Miglior Regista Esordiente, Donato Carrisi per La Ragazza Nella Nebbia. 

David alla Carriera a Steven Spielberg

David alla Carriera a Steven Spielberg

Ecco tutti i vincitori:

Miglior Film

Ammore e Malavita di Manetti Bros.

Miglior Regista

Jonas Carpignano – A Ciambra

Miglior Regista Esordiente

Donato Carrisi – La Ragazza Nella Nebbia

 

Susanna Nicchiarelli

Susanna Nicchiarelli

Miglior Sceneggiatura Originale

Susanna Nicchiarelli – Nico, 1988

Miglior Sceneggiatura Adattata

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza – Sicilian Ghost Story

Miglior Produttore

Luciano Stella e Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment e Rai Cinema – Gatta Cenerentola

Jasmine Trinca

Jasmine Trinca

Miglior Attrice Protagonista

Jasmine Trinca – Fortunata

Miglior Attore Protagonista

Renato Carpentieri – La Tenerezza

Miglior Attrice Non Protagonista

Claudia Gerini – Ammore e Malavita

 

Miglior Attore Non Protagonista

Giuliano Montaldo – Tutto Quello Che Vuoi

Renato Carpentieri premiato da Diane Keaton

Renato Carpentieri premiato da Diane Keaton

 

Miglior Autore Della Fotografia

Gian Filippo Corticelli – Napoli Velata

Miglior Musicista

Pivio e Aldo De Scalzi – Ammore e Malavita

Miglior Canzone Originale

Bang Bang (musica di Pivio e Aldo De Scalzi, testo di Nelson, interpretata da Serena Rossi) – Ammore e Malavita

Miglior Scenografia

Deniz Gokturk Kobanbay, Ivana Gargiulo – Napoli Velata

Miglior Costumista

Daniela Salernitano – Ammore e Malavita
ex aequo
Massimo Cantini Parrini – Riccardo Va All’Inferno

 

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Miglior Sceneggiatura Adattata per Sicilian Ghost Story

Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Miglior Sceneggiatura Adattata per Sicilian Ghost Story

Miglior Trucco

Marco Altieri – Nico, 1988

Miglior Acconciature

Daniela Altieri – Nico, 1988

Miglior Montaggio

Affonso Gonçalves – A Ciambra

Affonso Gonçalves

Affonso Gonçalves

Miglior Suono

Adriano Di Lorenzo, Alberto Padoan, Marc Bastien, Éric Grattepain, Franco Piscopo – Nico, 1988

 

Migliori Effetti Digitali

Mad Entertainment – Gatta Cenerentola

Miglior Documentario

La Lucida Follia di Marco Ferreri – di Anselma Dell’Olio

Miglior Film Dell’Unione Europea

The Square di Ruben Östlund

The Square

The Square

 

Miglior Film Straniero

Dunkirk di Christopher Nolan

Miglior Cortometraggio

Bismillah – Alessandro Grande

David Giovani

Tutto Quello Che Vuoi – Francesco Bruni